giovedì 20 febbraio 2014

7 Tipologie di uomini più dannosi dell'ebola africana

E' una legge matematica.
Passi anni a cercare di capire, interpretare, studiare le mosse dell'avversario, ti apposti ad ammirare la specie selezionata, meglio di un fotografo del National Geographic, che ecco.
Tutto quello che pensavi di avere finalmente imparato, non serve più.
Appena hai capito come funzionano questi piselli psicotici, ti fidanzi. O meglio ti ci fidanzi.
Proprio ci vai a sbattere dentro.
E poi uno non di deve incazzare.
Allora l'unica cosa che possiamo fare noi CIR (ciniche, isteriche romantiche), è quella che tramandare il verbo. Perché altre scolarette non incappino negli stessi nostri errori.
Penso che ci siano davvero degli uomini meravigliosi, là fuori. Uomini con il cuore e le mutande traboccanti d'amore.
Uomini che vi saranno fedeli, vi capiranno, vi rispetteranno, vi elogeranno, vi insegneranno cose nuove senza farvi sentire fesse, impareranno da voi senza farvelo pesare. Uomini con cui ridere, piangere, e viaggiare.
I più però, saranno dei cerebrolesi che vedranno solo una cosa in voi: patonza a gogò. Vostra e delle vostre amiche.
Ecco una semplice guida per sapere riconoscere le 7 tipologie di uomini più dannosi di una pestilenza. Una brutta eh.
Chiameremo questa evoluta specie Caio, sempre per non fare nomi.

Dopo l'incontro con questi "uomini", vi basteranno al massimo 2 tequile per risanare il morale.


7- Caio che si scoperebbe anche un termosifone. Ebbene si. Fa parte di quell'affascinante e raffinata categoria di uomini che non s'attardano a dirti che in carestia ogni buco è galleria.
Quelli che ogni donna non proprio cresciuta nella giungla, non vorrebbe mai presentare alla nonna, pena l'esclusione dal testamento. Sono una specie di Neanderthal che vedono due tette e non riescono a tenerlo nelle mutande. Il loro sogno è di sposarsi una vagina gigante con tanto di velo da sposa, e bouquet che non si sa mai che i presenti siano confusi.
Non sono molto pericolosi perché sono facilmente riconoscibili. Inseriscono la parola "casa mia" in ogni frase, come messaggio subliminale per portarvi nella loro tana: " Ciao cara, casa mia" "Cosa fai dopo, casa mia" "Vuoi una birra, casa mia". Al primo bacio vi troverete la loro mano tra le cosce e e la lingua nelle orecchie, che dicono faccia molto bon ton.
Se Caio è un Caio decente andateci pure, a casa sua. Ma così, per raccontarlo un giorno ai nipoti.

6- Il Caio che menziona più di 2 volte la sua ex. Attenzione questa è una specie subdola, che a confronto la vedova nera è Pierino.
Lui vi parla amabilmente, magari è piuttosto belloccio, che non guasta mai, e non ha fatto ancora nessun commento sulle dimensioni generose del vostro culo. Uno da sposare, insomma.
E mentre parlate di quanto buono sia il vino lui ve la butta lì "Si l'ho bevuto con la mia ex". Voi, che siete scaltre come volpi non ci cascate e fate finta di niente. Poi però vi accorgete che questa creatura a forma di ex fidanzata compare spesso. Che stia dicendo "Questo tavolino lo vorrei fare ingoiare alla mia ex, bicchieri di cristallo taglientissimi compresi " o " La tua quarta cugina di secondo grado era all'asilo con la sorella della mia ex" poco importa. Gatta ci cova. Non fate le struzze.
La pensa ancora. E il maschio moderno adotta sempre più spesso le nostre tecniche preferite. Una su tutte il Chiodo Scaccia Chiodo. Fuggite. Ditegli che il vostro ex vi aspetta nudo alla toilette e scappate a casa dove vi convincerete che i vostri migliori amici siano i sex toys. Un giorno mi ringrazierete.

Dopo l'incontro con questi "uomini", vi risolleverete con:  2 tequile e le amiche come gruppo di sostegno

5- Il Caio che parla al plurale già dal primo appuntamento. Nella mia vita è stata una costante.

Esco a cena con Caio. Non so ancora se lo vorrò rivedere o se cambierò SIM, città e continente pur di stargli lontana, e lui parla già al plurale. "Quest'estate potremo andare a fare un giro a Ostia Sud". "Minchia, che culo". "Potremo andare a una mostra, a prendere un gelato, al mare, dai miei". Non importa cosa vi proporrà. Può essere un weekend da sogno in cui vi inciderete a fuoco i vostri rispettivi nomi sulla pelle, o una briscola a Bibione Pineda. Questo non vi ha ancora viste nude e fa progetti. Che cazzo di progetti fai che manco mi conosci? Potrei essere la reincarnazione di Lucrezia Borgia e stare per avvelenarti il vino, e non farti arrivare alle 23.00, coglione. Ma lui parla, parla parla. E dopo 5 minuti avrete dimenticato i vostri progetti da serial killer e vi perderete nei SUOI sogni. Suoi, perché non saranno mai vostri. Svegliatevi. Non li attuerà mai. E voi ci cascherete come pere, e prima che lui finisca di dire Supercalifragilistichespiralidoso, voi nuoterete con le paperelle in un brodo di giuggiole, e lui penserà che potrà dire quello che vuole, perché tanto non vi chiamerà più.


4-  Il Caio che se potesse si limonerebbe i suoi addominali.  Voi siete lì che mangiate un Big Tasty Bacon con aria di una che sta per raggiungere l'estasi del piacere, e notate che lui vi guarda come se un enorme sacco della spazzatura gli corresse incontro.
Il Caio in questione è pericoloso solo perché in breve tempo vi farà sentire uno schifo.
Siete donne con un decente ego? Non andate mai con uno così. In men che non si dica inizieranno discorsetti sul quanto faccia male il cibo spazzatura e quanto sia meraviglioso lo sport. "Amore andiamo a Gardaland questo weekend?" "Si, a piedi". "Ma abitiamo a Padova!" "Appunto". 
Fanculo tu. Tu che pensi che lo sport sia la soluzione a una vita figa. Per me lo sono i Nachos, e quindi? Mandatelo a cagare. Da settembre a maggio. Uno così è utile solo per far sfoggiare il suo fisico in spiaggia e causare l'invidia profonda di quelle super milf in topless. That's all.

TOP 3 DELLE MERDE DE MERDIS ( Con 2 tequile, le amiche come gruppo di sostegno, e un paio di scopate a random, dovreste tirarvi su di morale. )

3- Il Caio che ha preso una laurea in broccolaggio estremo.  Anni e anni di pratica lo hanno portato a diventare terribilmente abile nel gioco della seduzione. Due frasi e un sorriso e voi rotolerete per terra come se foste sotto elettroshock. Vi convincerà che siete speciali e in men che non si dica vi guarderà con l'occhio spermatozoico in camera da letto.
E voi cadrete in ginocchio, manco fosse possedute dalla reincarnazione di Moana Pozzi. 
Avrà anche il coraggio di dirvi che come voi, nessuna mai. Che era da una vita che aspettava una ragazza così. Che il suo futuro non riesce proprio a immaginarselo, senza di voi. Non importa che siate alte e un metro e pesiate 110 chili, o che abbiate recentemente vinto Miss Padania. Lui vi farà sentire snelle come giraffe e belle come una Miss vera.
Poi accennerà all'idea di un secondo incontro insieme, a una possibile chiamata in settimana, a un eventuale brunch. Ahahah. Scordatevelo, e rifatevi l'ego per quelle due ore che si dedicherà a voi.
Perché il giorno dopo sarà sulla vostra lista nera dei Desaparecidos. Tutto il resto è noia. E alcool.

2- Caio quasi ex fidanzato. "Sono in crisi, tu mi piaci moltissimo, devi ancora avere solo un po' di pazienza". Ecco. Se non volete essere ricordate come le non fidanzate del nuovo millennio fuggite, come se foste rincorse da squali a 6 zampe (nuova specie ferocissima e molto incazzata). Se voi siete le amanti, o quasi amanti è solo perché avete qualcosa che la sua attuale ragazza non ha. Siete una pentola d'oro di quello che a lui manca. Sesso, leggerezza, dolcezza? E' uguale. Ma questo non vuol dire che se fosse single sceglierebbe voi. 
E neanche se dovesse sceglier con chi fidanzarsi. Perché se gli piaceste così tanto, la pupilla l'avrebbe mollata con la stessa velocità con cui voi mollaste il primo fidanzato sfigato e con l'acne, per il bullo della scuola.
Non la lascerà. E se lo farà è perché ha già un'altra. Voi sarete ricordata per gli anni a venire, come quella che lo fece finalmente decidere. Chapeau

AND THE WINNER IS: ( Con 2 tequile, le amiche come gruppo di sostegno,  un paio di scopate a random, e almeno due paia di scarpe nuove, dovreste tirarvi su di morale. )

1- Caio quarantenne allergico alle relazioni. Io lo so che ci siamo passate tutte. Ma ogni volta è dolorosa come la prima.
Esordisce con un "Non ho mai trovato la donna della mia vita". "Ah no? E quante relazioni hai avuto"
"115. Nessuna seria, però" -Ah. Capisco-.
Che dica o no che sia pronto ad impegnarsi, che vi informi di un'improvvisa voglia di avere tanti bambini, o in alternativa un esercito di scimmie, non importa. Se ha quarant'anni ed è single, non si è mai sposato e non ha mai convissuto, sappiate che non lo farà con voi.
Questa specie è pericolosa come un virus della malaria.
Vi colpisce in 12 ore. Alla tredicesima siete agonizzanti. Alla 20esima morte. Alla 24 avrete intorno le telecamere di Pomeriggio 5 che informano il pubblico di Barbara che eravate tanto una bella persona.
Questo perché sto tipo raggruppa quasi tutte le categorie precedenti. Probabilmente sarà discretamente figo, ci saprà fare, vorrà scopare, vi prometterà un futuro, e si terrà stretti i suoi glutei marmorei, che sono la prima cosa su cui avete buttato lo sguardo.
Aveva 20 anni per impegnarsi. Sfigato in amore? No. Semplicemente un coglione colossale, spaventato come un cucciolo di criceto dalle relazioni che implichino un impegno maggiore di un weekend. Oppure è qualcuno che ha più segreti del Conte Vlad.
Pericolosissimo perché quando capirete che non si impegnerà neanche con voi, vi sarete talmente illuse da aver già spedito gli inviti del matrimonio ai vostri parenti del Sud.

In bocca al lupo amiche. E ricordatevi. Se un fidanzato l'ho trovato io, c'è speranza per tutti. 




9 commenti:

  1. ahahha mi hai fatto morire!!!! :)))))

    RispondiElimina
  2. No vabbè. Ti amo.

    RispondiElimina
  3. Ma dov'è di ieri quando sono uscita con Caio quarantenne allergico alle relazioni!! Tu devi venire con me ogni volta che esco con uno, e dirmi all'orecchio tutto quello che pensi di lui. Grazie

    RispondiElimina
  4. Continuo a rileggere questo articolo quasi quotidianamente, ma il Caio 40enne continua a fare presa su di me.
    Vi prego, datemi tutte delle mazzate in teste fino a non farmi più ricordare nemmeno il mio nome!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Jessica NOOOOO!!!
      Quarantenne maledetto, esci da questo corpo!

      Shopping. Vai a fare shopping e cerca un trombamico. Mi par l'unica soluzione.
      Un bacio, a presto!

      Elimina
  5. Io sono incappata nell'uomo fidanzato che si fa vivo quando si sente solo. gli ho dato il foglio di via.

    RispondiElimina
  6. Dannato Caio quasi ex fidanzato. Quanto hai ragione, cazzo

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento!